COMPILA IL FORM PER INVIARE UNA MAIL

Ti segnaliamo che i campi evidenziati con un asterisco sono obbligatori *
MESSAGGIO

L'ILLUMINAZIONE IOT: COME CAMBIA LA LUCE

L’Internet of Things ha introdotto una vera rivoluzione nel settore dell’illuminotecnica, favorendo una serie di importanti vantaggi per chi ne fruisce


L’innovazione dello IoT (Internet of Things) sta mutando radicalmente un crescente numero di ambiti della nostra quotidianità. Con questo termine, traducibile letteralmente come “Internet delle cose”, si designa un ampio ventaglio di tecnologie che consentono di connettere a Internet qualsiasi genere di apparecchio: dagli elettrodomestici fino alle caldaie di ultima generazione. La finalità principale di queste soluzioni è di consentire una fruizione semplificata delle diverse funzionalità degli apparati nonché di permettere agli utenti di controllarli costantemente, anche da remoto. Lo IoT, in definitiva, garantisce un tipo di gestione ottimizzata, assicurando così svariati vantaggi, tra cui un risparmio tanto sul fronte energetico quanto su quello economico.

All’interno di questa importante rivoluzione trova spazio anche il settore Lighting. Ma come cambia la luce grazie all’Internet of Things?

Smart Lighting: l’illuminazione diventa intelligente

Nell’ambito Lighting, gli sviluppi dell’Internet of Things viaggiano di pari passo con la tecnologia LED. È cosa nota ormai che i dispositivi LED sono sinonimo per eccellenza di efficienza e di risparmio energetico. Per poter trarre il massimo beneficio da questa tecnologia, negli ultimi anni si è iniziato ad affiancarla a sistemi “intelligenti” che, sfruttando l’Internet of Things, rendono attuabile una gestione più flessibile ed efficace rispetto a quella dei classici impianti basati su cablaggi e comandi manuali.

Grazie all’IoT, quindi, oggi è stato introdotto il concetto di “Smart Lighting”, ovvero un’illuminazione interconnessa, digitale e fruibile anche a distanza.

Il primo fondamentale passo verso l’affermazione della “luce intelligente” è la connessione, basata soprattutto su reti wireless, ormai diffusamente disponibili sia tra le mura domestiche sia al di fuori di esse, nelle aziende, all’interno degli enti e negli stessi spazi urbani che, con il passare del tempo, si fanno via via più Smart. La connessione permette di costruire una rete altamente efficiente, in cui i vari sistemi di illuminazione possono essere monitorati e governati in maniera ottimale, a prescindere dal luogo in cui ci si trova a interagire con essi.

Funzionalità dell'illuminazione IoT in ambito domestico 

All’interno delle case, lo Smart Ligthing è intimamente legato all’utilizzo di specifiche App installabili su Smartphone e Tablet. Tali applicazioni permettono all’utente di controllare da remoto i dispositivi di illuminotecnica intelligenti che sono installati nella rispettiva abitazione, con pochi semplici “tap”. Le App corrispondono infatti a veri e propri software capaci di creare un dialogo tra le azioni compiute dall’utente a distanza e l’illuminazione Smart domestica, costantemente connessa alla rete Internet tramite Wi-Fi.

A seconda dei modelli, l’illuminazione IoT per le abitazioni consente al proprio utilizzatore di svolgere attività quali:

●       gestire l’accensione e lo spegnimento della luce, anche se non si è in casa;

●       programmare l’accensione in determinati orari, potendo così simulare una presenza nell’abitazione;

●       modificare l’intensità luminosa;

●       cambiare la tonalità della luce, regolandone il colore, così da adattarla ai diversi momenti della giornata;

●       monitorare i consumi energetici;

●       interfacciarsi con altri dispositivi connessi. È il caso degli assistenti vocali come Alexa e Google Home. L’interazione con questi apparecchi permette così di gestire l’illuminazione Smart anche impartendo facili comandi vocali.

Il tutto si traduce in una serie di comfort addizionali sotto il profilo abitativo. Si promuove inoltre una migliore gestione delle risorse energetiche che conduce a una riduzione dei costi in bolletta, con un chiaro impatto positivo nell'economia domestica generale.

L’Illuminazione IoT nelle aziende: i vantaggi

Anche le imprese stanno mostrando un crescente interesse nei confronti delle tecnologie di controllo dell’illuminazione. L’adozione di queste soluzioni basate sull’Internet of Things a livello aziendale rispecchia la necessità di ottimizzare i costi energetici, offrendo nel contempo una risposta concreta al tema urgente della salvaguardia ambientale. 

Nella gamma di funzionalità utili per le imprese, i sistemi IoT permettono di regolare la luce naturale presente nell’ambiente lavorativo attraverso la combinazione con sensori di presenza e di movimento. Accanto ai benefici in termini di efficienza energetica, le soluzioni di illuminotecnica Smart adottate in ambito aziendale prevedono dei costi di manutenzione ridotti rispetto all'impiantistica tradizionale. Le nuove tecnologie riescono infatti a gestire in maniera ottimale le prestazioni dei sistemi di illuminazione, evitando degli inutili sovraccarichi operativi. In questo modo, i tempi di vita medi dei dispositivi si allungano, determinando una significativa riduzione degli interventi manutentivi.

Come ulteriore vantaggio derivante dall'illuminazione IoT applicata nei contesti aziendali, va inoltre ricordato il miglioramento della sicurezza negli ambienti lavorativi, che comporta  evidenti benefici per il benessere del personale, con tutte le conseguenze positive del caso in termini di produttività. 

Errore nell'invio della richiesta.
Per favore riprovare più tardi!
Se l'account è antecedente il 2018,
si prega di effettuare una nuova registrazione
 
Se è già stato effettuato un accesso tramite login Social
utilizzare lo stesso tipo di login per accedere.
Grazie!
La tua richiesta è stata inviata con successo